Dabke, Dabka, il battito del Medio Oriente


El Dabka (Dabke) è una danza folkloristica di gruppo molto diffusa in Medio Oriente, praticata sia dagli uomini che dalle donne.

Il termine "dabka" (in arabo: دبكة‎) allude al significato di "battere i piedi a terra" come indica il verbo "yadbuk" da cui deriva. E in infatti il principio per cui si fonda questo tipo di danza e' proprio quello di battere con forza i piedi, per scandire il ritmo della musica.

Nelle forme dialettali mediorientali la danza e' chiamata "dabke", "dabki", pronunciata in modo diverso da paese in paese.

Questa danza folcloristica la ritroviamo come forma comune di espressione danzante nei paesi: Palestina, Libano, Siria, Giordania, Iraq.

La danza rappresenta l'amore per la terra e per la patria, ma soprattutto esprime la gioia dei festeggiamenti delle occasioni felici, come un matrimonio, una nascita o una raccolta, attraverso lo stare insieme e ballare mano nella mano.

La dabka e' l'esempio ancora esistente al giorno d'oggi, del valore ancestrale dello stare insieme, del valore dell'amicizia, della famiglia, perle di vita a cui i popolo medioirentali sono ancora molto legati. Esistono diversi modi per interpretare la dabka, che cambiano di paese in paese, ma molti sono gli elementi in comune.

Le canzoni della dabka iniziano solitamente con una "mawwal", un canto poetico di genere malinconico, in rima e con allusioni metaforiche e filosofiche sulla vita. Dopo il mawwal che viene accompagnato da strumenti musicali dolci, inizia ad incalzare il ritmo tipico della dabka, che da' inizio alle danze.

Alcune figure della dabka, sono: "tayara" (aeroplano), "manjial", "shiaarawia" o "baddawia" (beduina), "shobe" (dabka iraqena), "shile" o "shamalya" (del nord). La dabka "shamalia" e' quella piu' comune a tutti. Si chiama "del nord" perche' e' nata nel nord della Palestina e diffusa e modificata successivamente tra gli altri paesi mediorientali.

E' nata come danza maschile, le donne che partecipavano alla festa con il battito di mani e gli applausi, sono state inserite successivamente. La dabka e' simbolo anche di conquista e della forza maschile, che dimostra le sue capacita', attraverso l'abilita' di saltare, di battere i piedi con vigore e di eseguire a tempo delle mini-acrobazie.

Il ballo si svolge in semicerchio, al cui inizio si posiziona un capo, solitamente il piu' abile del gruppo; alla sua sinistra seguono gli altri ballerini che si tengono mano nella mano, che seguono a ritmo di musica i passi, i movimenti e le sequenze comandate dal capo gruppo.

Al giorno d'oggi la dabka e' rappresentata in favolosi quadri-spettacolo, tra questi i piu' famosi sono quelli della scuola libanese, come il gruppo "Caracalla".

#StiliDanzaOrientale #Dabka

Eventi in programma
Talysma Festival
Fri, Sep 18
Grand Hotel Dei Cesari
Sep 18, 2:00 PM – Sep 20, 11:00 PM
Grand Hotel Dei Cesari, Via Mantova, 3, 00042 Anzio RM, Italia
Maryem Superstar della prima edizione del Festival Talysma ad Anzio!
Condividi